ARCHIVIO: 2015 | 2014 | 2013 | 2012
ItalianoEnglish
Stampa
PDF
07
Nov

Donne scrittrici e donne protagoniste di storie

Libri in Nizza 2016 è dedicata al tema delle Donne scrittrici e donne protagoniste di storie e mette in scena, il 12 e 13 novembre, un dialogo a più voci, con diverse provenienze, per mostrare le molte sfaccettature attraverso le quali la cultura si manifesta e ci cattura, intrecciando narrativa, poesia, musica, cinema, arte e danza. Le luci del Festival quest’anno si accendono per illuminare in particolar modo scrittrici, giornaliste, donne protagoniste della scena culturale italiana, ma anche personaggi femminili dei romanzi e, più in generale, quelle personalità che hanno dato rilievo culturale, sociale e scientifico al ruolo della donna. All’interno di questo fil rouge, come ogni anno si inseriscono incontri e dibattiti di approfondimento che vedono protagonisti gli autori e i libri più importanti del panorama culturale contemporaneo. Un appuntamento piacevole e sorprendente, per ascoltare e vivere insieme le tante storie narrate con diversi modi espressivi, per partecipare divertendosi a un avvenimento intenso e poliedrico.

Nizza Monferrato è stata riconosciuta dall’UNESCO patrimonio dell’umanità per il suo centro storico e il suo paesaggio di vigne barbera, e Libri in Nizza vuole essere una tessera importante di questo mosaico culturale e paesaggistico che “coltiva” la memoria per offrire al futuro la base solida della conoscenza, alimentando così uno sguardo più maturo e consapevole, sempre aperto alla diversità e pronto alle sfide insite nella nostra quotidianità.

Libri in Nizza inizia con le attività dedicate agli studenti. Dal 9 ottobre al 10 novembre si svolgono i laboratori con le scuole, di ogni ordine e grado, con la partecipazione di Daniele Febino, Pierdomenico Baccalardo, Tommaso Percivalle, Maurizio Molan, Luca Mesini.
Lorenzo Denicolai, dell’Università di Torino, e Fabio Padovan hanno condotto un laboratorio multimediale con alcuni studenti delle superiori nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, realizzando delle videoclip promozionali per la città che vengono proiettate in apertura della manifestazione.
Quest’anno, in occasione della rassegna Libri in Nizza, l’Amministrazione Comunale ha voluto affiancare agli appuntamenti per il pubblico adulto, una serie di proposte per le scuole dell’obbligo e del biennio superiore.
Le classi terze, quarte e quinte della primaria, del primo e secondo anno della secondaria di 1 grado in questo periodo hanno a disposizione un laboratorio gratuito di due ore per gruppo classe, svolto a scuola in orario scolastico, incentrato sull’oggetto libro. Ogni classe sta perciò già elaborando con il supporto di un grafico (Luca Mesini) un semplice testo  monografico su un particolare aspetto della città (le attività, i prodotti, le ricette, i cortili, gli edifici significativi, i personaggi, il paesaggio…) utilizzando i materiali precedentemente raccolti con gli insegnanti.
Il sogno è poi in futuro di raccogliere in un unico elaborato le differenti sfaccettature in cui per i ragazzi  è declinata la città di Nizza, a scopo anche turistico-divulgativo. I laboratori, tuttora in atto, stanno riscuotendo molto apprezzamento da parte delle classi.
Per il 3 anno della scuola secondaria di primo grado, abbiamo voluto l’incontro con un autore di un libro adeguato all’età: quindi giovedì 10 si terranno due appuntamenti con Tommaso Percivale discorrendo del testo:” Il manuale delle 50 avventure da vivere prima dei 13 anni”
Il biennio delle superiori incontrerà invece venerdì 11 Maurizio Molan con il libro “In lei tutte le donne del mondo” che i ragazzi stanno leggendo.
Agli alunni delle classi prime e seconde e dell’ultimo anno della scuola d’infanzia L’ AIMC offrirà sempre gratuitamente, mercoledì 9 un incontro con Daniela Febino, una esperta nel raccontare fiabe con la tecnica del teatro-danza.
L’impegno nel formulare questa gamma di proposte è stato grande: abbiamo inserito volutamente bambini e ragazzi perché convinti della importanza di avvicinarli, anche nella nostra epoca tecnologica, al libro, di qualsiasi genere e conseguentemente alla lettura.

Sabato 12 novembre apertura della manifestazione alle ore 10.00 con la nuova sezione “Libri in Nizza off”, alla Biblioteca civica “U. Eco”, insieme a Luca Ragagnin e Nazaria Fazzari, giovani  autori di “Racconti dell’autore di Cucciolo” (Instar), e a Palazzo Crova, nelle sale della Collezione d’arte Davide Lajolo “Art ‘900”, dove è allestita una mostra temporanea di sculture di Mario Moronti dal titolo “Lettere per stanze riservate”, con Paolo Melano che legge quattro brevi liriche di Davide Lajolo legate alle opere esposte.

Alle 11.30, al Foro Boario, inaugurazione ufficiale di Libri in Nizza 2016 da parte del Sindaco e della mostra “Presenze femminili nel colore” di Massimo Ricci.
Giuseppe Baldino e Massimo Corsi presentano il volume “Le terre di Nizza”, e Roberto Cerrato, direttore dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, illustra il libro “Valorizzazione delle architetture del vino”. Viene inoltre consegnato allo studente Valerio Pagliarino il primo premio Giovani Scienziati Eucys 2016 della Commissione Europea.

Apre il programma, alle ore 15.30, “Anteprima”, proiezione delle videoclip degli studenti “Raccontare Nizza”, a cura di Lorenzo Denicolai e Fabio Padovan, seguita da un reading con Chiara Buratti “Poesia in musica”.
Alle ore 16.00 e 17.00 intervengono due fra le protagoniste più note e amate della letteratura italiana contemporanea: Sveva Casati Modignani, con il suo ultimo libro “Dieci e lode” (Sperling e Kupfer), un avvincente romanzo ambientato nel mondo della scuola e dell’editoria, che offre uno spaccato dell’Italia di oggi, e a seguire Bianca Pitzorno, conosciuta per essere la più importante scrittrice di libri per l’infanzia, che presenta “La vita sessuale dei nostri antenati” (Mondadori), una grande saga, scritta per il pubblico adulto, all'insegna del sesso, delle menzogne, dell'amore, dei silenzi e dei tradimenti.
Alle ore 18.00 omaggio all’indimenticabile verve di Anna Marchesini con una lettura di Chiara Buratti tratta da “Moscerine” (Rizzoli).
Chiude il pomeriggio, alle ore 18:30, un evento davvero eccezionale dedicato all’autobiografia di Bruce Springsteen “Born to run” (Mondadori), da poco pubblicata in tutto il mondo. Bruce Springsteen ha lavorato alla sua autobiografia nel corso degli ultimi sette anni, iniziando nel 2009, dopo lo show con la E Street Band durante il Super Bowl. Per la prima volta rivela in queste pagine la storia delle sue personali lotte, che hanno ispirato i suoi pezzi più belli. La traduzione italiana è stata curata da Michele Piumini che, a Libri in Nizza, racconta la sua esperienza con le parole, la vita e la musica di uno dei cantautori più famosi e significativi di oggi. Il suo racconto è arricchito da brani del libro letto da Paolo Melano e dalla narrazione musicale e video di Franco Testore.

Libri in Nizza prosegue al Foro Boario anche domenica 13 novembre. Alle ore 10.30 si parla di linguaggio cinematografico con i due documentari che hanno riscosso grande attenzione da parte della critica alla recente Mostra del Cinema di Venezia: la giovane regista Irene Dionisio presenta  “Le ultime cose” girato nel Monte dei pegni di Torino, e la giornalista e regista Paola Piacenza presenta “Ombre dal fondo”, insieme a Domenico Quirico, che ha accettato di tornare nei luoghi del suo sequestro in Siria. I film documentario sono diventati laboratori di sperimentazione di nuovi linguaggi, capaci di mescolare riprese dal vero, fiction, film-nel-film d’avanguardia. Gabriele Ferraris intervista, sul futuro del cinema in Piemonte, il direttore di Film Commission Torino Piemonte, Paolo Manera, e Paolo Tenna, amministratore Delegato di FIP, Film Investimenti Piemonte.

Nel pomeriggio, dopo la riproposizione alle ore 15.30 del progetto “Anteprima”, alle 16.00 dialogano Sofia Viscardi, scrittrice diciottenne, autrice del romanzo “Succede” (Mondadori), nota ai più giovani perché da qualche anno condivide con loro sul web una parte della sua vita, e la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio, che nel suo ultimo libro, “Cosa pensano le ragazze” (Einaudi), racconta le ansie, i desideri, i sogni delle adolescenti che le scrivono.
Alle ore 17.00 la musica torna ad essere protagonista con Matteo Curallo, compositore, musicista, produttore e sound designer, legato alla Sugar Music di Caterina Caselli, autore della colonna sonora della serie di Rai 1 “Donne”, di Andrea Camilleri. Chiara Buratti legge un racconto del grande scrittore siciliano.
La manifestazione si chiude alle 18.00 con una delle più note danzatrici di tutti i tempi, acclamata in tutto il mondo per la varietà delle sue interpretazioni: Carla Fracci. Nel suo libro “Passo dopo passo. La mia storia” (Mondadori)  l’étoile, meravigliosa interprete di ruoli romantici e drammatici, racconta gli eventi eccezionali della sua vita: dai suoi inizi di allieva della scuola del Teatro alla Scala, alla collaborazione con i più famosi ballerini nei più prestigiosi teatri del mondo.  Le allieve di Danz’Asti, dirette da Ilaria Squassino  rendono un grazioso omaggio a Carla Fracci.

Libri in Nizza, giunta quest’anno alla sua quinta edizione, si conferma un punto di riferimento culturale importante sia per la scelta delle tematiche sulle quali pone l’attenzione, sia per la qualità letteraria, sempre molto alta e per la varietà delle proposte, che coinvolgono i diversi ambiti della conoscenza e dell’esperienza artistica più in generale: dalla letteratura, alla musica, al cinema, con ospiti tutti protagonisti della scena contemporanea.
Il termine cultura ha la stessa origine etimologica di “coltura”, “coltivare”, e significa dunque non solo ricerca e produzione creativa, ma simboleggia anche la “crescita” delle persone che fruiscono della produzione culturale, attraverso un continuo scambio di esperienze ed emozioni. Questo l’impegno che Libri in Nizza vuole mantenere vivo e continuare ad alimentare.

Hanno partecipato alle precedenti edizioni tra gli altri: Giuseppe Culicchia, Alessandro Perissinotto,  Giuseppe Ajala, Raffaele Giariniello, Fabio Geda, Francesco De Gregori, Giorgio Boatti, Elisabetta Gualmini, Paolo Di Paolo, Laura Calosso, Patrizio Oliva, Bruno Gambarotta, Alessandra Comazzi, Gabriele Ferraris, Giulio Scarpati, Fabio Genovesi, Marco Balzano, David Grieco, Gene Gnocchi, Nicola Gratteri,  Evelina Cristillin, Steve Della Casa.

Per informazioni:

  • Comune di Nizza Monferrato: Assessorato alla Cultura – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 0141 720.507
  • Associazione Davide Lajolo: Laurana Lajolo - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  • Ufficio Stampa: Chiara Giorcelli - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 338.8714988
  • Ufficio Stampa e Comunicazioni Esterne: Laura Botto Chiarlo - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.